Eventi

AVVIATO IL 9 FEBBRAIO 2017 PRESSO L’ISTITUTO  BAMBIN GESU’IL PROGETTO:”COME MI SENTO? INDOVINA UN PO’?”

 

http://www.ilmessaggero.it/rieti/rieti_scienze_sociali_consultorio_sabino-2227706.html

13  DICEMBRE 2016 ALBERO DELLA  SPERANZA AMATRICE-RIETI

15542301_1545564765460964_8845758447348229236_n

AMATRICE-RIETI- 13 DICEMBRE 2016

AMATRICE-RIETI- 13 DICEMBRE 2016

13 dicembre 2016

allestimento Albero della Speranza con i bambinid i Amatrice – Piazza Mariano Vittori Rieti

 20161218_111721

 

20161213_123108

 

 26 febbraio 2016

Si è svolta la prima sessione di lettura a voce alta di favole per bambini

LETTURE A VOCDE

LETTURE A VOCDE

12 DICEMBRE 2015  Albero della speranza e della solidarietà

 

24 ottobre http://www.frontierarieti.com/wordpress/non-sei-solo-presentato-il-progetto-nel-salone-papale/ MAS0750-1024x681MAS0783-1024x681DAX7404-1024x681DAX7375 MAS0776-1024x681non-sei-solo     1° settembre 2015 Poppy-flowers-33551633-1440-900Comunichiamo che,  dal 7 settembre  2015,   ogni lunedì dalle 18.00  alle 20.00  sarà presente presso  il  Consultorio un Assistente sociale  volontario    che Vi Accoglierà   e sarà a disposizione per capire la vostra domanda e orientarvi  presso le risorse disponibili.Resta  confermato il servizio  di segreteria di prima accoglienza il pomeriggio del venerdì.  telephone-310544_640   siamo sempre rintracciabili telefonando  al numero   0746/481718  oppure scrivete   una mail – vedi  pagina contatti.

22 luglio 2015preghiera

https://www.facebook.com/221959544627838/videos/501786286645161/ CONSULTORIO FAMILIARE SABINO. APERTURA AL PUBBLICO IL GIOVEDI MATTINA

6 Luglio 2015

Comunichiamo che dal prossimo giovedì 9 luglio 2015 dalle ore 9.00 alle ore  11.00 ,  sarà presente presso  il nostro Consultorio un volontario  di segreteria che Vi Accoglierà  e fornirà le prime utili informazioni sui servizi di questa  ONLUS.


20 Giugno 2015

piazza_20giugno_family-day_gender_famiglia_ProVita2 roma_family_day_roma_01

Apri articolo correlato

20 giugno 2015 , famiglie in piazza. «Nessuno cerca lo scontro, ma il dialogo si fa in due. Diamo voce a chi non ne ha»